Una moto dall’aspetto antico, un po’vintage, ma con i vantaggi delle moto moderne… Ecco cosa offre la tendenza neo retro per i motociclisti di tutte le età! Ma cos’è una moto neo retro? Vediamo in dettaglio la differenza tra cafe racer e scrambler, i due stili emblematici di questa tendenza del mercato. D’altronde, un mercato in piena espansione, tutte le cilindrate messe insieme. Vi esponiamo anche i nostri preferiti, quelli che per il loro aspetto ci fanno venire voglia di aggiungerli al nostro garage …

Neo Retro, Tendenza vintage e il vento in poppa.

Cafe racer e scrambler, i due emblemi delle moto neo retro

Il mondo dei motociclisti ha molte sfaccettature … E rispetto alle moto moderne come le ultime roadster o le sportive ad alte prestazioni, c’è una tendenza neo retro che, sta diventando sempre più importante sul mercato delle due ruote in Francia. Queste differenti moto sembrano avere una personalità propria, diversa di quelle dei loro coetanei dalle linee, uscitedirettamente dagli anni ’60 o ’70. Ma cominciamo dall’inizio … Chi è che in quest’universo delle moto dall’aspetto vintage che fanno bene la corte “ai bei vecchi tempi”, e che piacciono ai giovani e ai vecchi?

Innanzitutto, il cafe racer, ancora chiamato caff o cafra dai suoi fedeli. Si potrebbe dire che si tratta di una moto per egoisti poiché è dotata di un sedile monoposto. Originariamente progettato per andare da un caffè all’altra, lungo le strade britanniche, il caferacer deve essere veloce per consentire al suo conduttore a fare il viaggio di andata e ritorno nel tempo di una canzone! Ecco lo spirito originale del caferacer. E per andare veloci, serve una posizione aerodinamica, ecco perché i semi manubri, la posizione sul davanti e lo schienale sprofondato per bene sulla sella. Certo però, ci vuole un motore potente in un telaio leggero, con delle buone sospensioni.

 

E per la cronaca, i primi furono soprannominati Triton, in tanto associando un motore Triumph (Bonneville) a unastrutturaNorton negli anni ’50. Oggi, la stragrande maggioranza dei caferacerè costituita da moto modificate, sportive e roadster in testa. A volte questa personalizzazione comporta un crollo, perché trasformare la propria moto in un cafe racer con dei pezzi adattabili è più economico che rimontarla con i pezzi originali.

 

Lo scrambler è nato negli anni ’60 con una filosofia opposta al cafe racer: dove quest’ultimo cercava prestazioni e velocità, lo scrambler ha permesso di vagare per la natura. Alla nascita del movimento, lo scrambler è stato costruito attorno a un motore a due cilindri, con un grande manubrio, un tubo di scarico alto e pneumatici a chiodi. Lo spirito di avventura vive nei suoi fedeli, che desiderano fuggire da una vita quotidiana urbana. Anche qui, Triumph e Norton sono in prima fila tra i costruttori: sono i loro modelli che servono da base, molto spesso, per tutte le modifiche ritenute necessarie. Lo scrambler deve essere in grado di percorrere anche le strade più accidentate, il deserto o ancora attraversare i fiumi. È la moto d’avventura per eccellenza. Una delle icone del movimento scrambler è senza dubbio Steve McQueen.

 

Questi due movimenti emblematici, che illustrano due visioni della moto nel periodo del dopoguerra, sono tornati di moda oggi, sia dai costruttori storici come Triumph o Norton, sia dagli altri, che stanno entrando in un mercato in piena estensione!

Moto NEO RETRO, un mercato in piena espansione.

Tra i costruttori che hanno il classico nel loro DNA, possiamo citare certamente i Norton e Triumph, ma anche Royal Enfield, Indian o Moto Guzzi … Da loro, ci si esita persino a parlare di neo retro, in quanto questo stile è parte della loro storia! Quando pensiamo alle moto d’epoca o neo retro, la nostra mente si rivolge immediatamente verso loro. E ognuno ci mette della sua visione dell’universo classico motociclistico, molto diversi tra di loro. Nel corso del tempo, sono stati conseguiti alcuni sviluppi tecnici per perfezionare il comfort e l’uso di queste moto, sia per scelta che per necessità,per soddisfare i nuovi standard. Parallelamente, altri produttori che avevano abbandonato queste gamme classiche o avevano conservato solo uno o due modelli, si misero avanti e hanno rivisto il loro prototipo e ora offrono gamme complete: moto, accessori, attrezzature per motociclisti …

Le due migliori vendite 125 sono dei neo retro

Così, il mercato motociclistico riflette bene questo entusiasmo, specialmente sulle piccole cilindrate perché le due 125 cc entrano come élite nel Top 20 del mercato motociclistico del 2016, cioè la Mash Seventy 125 e Orcal Astor SK 125. Vendute rispettivamente a 1829 e 1606 unità l’anno scorso, entrano nella Top 20 al 12 ° posto per il Mash e il 17 posto per l’Orcal! E si concedono il lusso di essere sui due gradini più alti del podio della 125 cc …

Per una volta, se optate per una delle due, e volete distinguervi, potete scegliere di personalizzarle. In effetti, possono essere negoziate à circa 1700 € nuove per le versioni di base e si lascia spazio alla vostra immaginazione per oltre…

Per quanto riguarda le moto di grossa cilindrata, Triumph ha guadagnato la parte del leone nel 2016 con la vendita di 1147 Bonneville T120, 867 StreetTwibn e Thruxton 797 1200 R. Le diverse versioni della BMW R Nove-T sono spacciati in 1102 unità,quasi in quantità uguale con la Yamaha XSR 700 basata su MT-07 (1021 unità). I produttori hanno capito l’importanza di questa tendenza, offrendo in parallelo a questi modelli una serie di accessori, in modo che ogni moto sia diversa dalle altre. Infine sono da notare le prestazioni della Ducati Scrambler 800 con le sue 969 unità vendute l’anno scorso.

Le 5 moto neo retro più vendute in Europa nel 2016.

I Nostri preferiti neo retro: per tutti I gusti et tutti i permessi

Neo retro, Norton Commando 961 MKII (fonte: Norton)

Una delle nostre preferite è la Norton Commando 961 MKII, quella che simbolizza il passato e il presente, il vintage e il neo retro… Quando si guarda questa moto, si ha l’impressione di essere fuori dal tempo, alcuni elementi ci mandano indietro di oltre 50 anni, altri sono così attuali. Questi geni così britannici sono molto marcati, attingendo negli standard di uno dei marchi storici di caferacer. Il suo doppio cilindro parallelo di 961 cc offre 80 cavalli per circa 220 kg con i pieni completi.

Neo retro, Ducati SportClassic 1000 Sport S (crédits : Ducati)

L’Italia, con Ducati in testa, ci ha fatto sognare nel segmento neo retro, in particolare con uno dei nostri più grandi favoriti, lo SportClassic Sport 1000 S. Questo cafe racer offre sotto il vestito rosso con bordo bianco, il famoso gemello L 1000 DS con distribuzione desmodromica. Offre un vero e proprio salto nel passato, con una moto da carattere affermato che deve essere presa, per diventare tutt’uno con essa. Sfortunatamente, potete trovare questa fantastica moto solo in occasione, perché Ducati ha cessato la sua produzione alla fine degli anni 2000 …

Neo retro, Benelli Leoncino (crédits : Benelli)

Gli italiani hanno sicuramente un concetto del design che ci piace, proponendo un modello all’eredità assunta da Benelli. Il nuovissimo scrambler Leoncino è alimentato da un motore bicilindrico di 500 cc che eroga 47,5 CV a 8500 giri/min.

Neo retro, Yamaha XSR 900 Abarth et Fiat 500 Abarth (crédits : Yamaha)

A Yamaha, hanno capito l’attuale mania dei motociclisti per queste moto neo retro. Aprendo una gamma XSR derivata dalla sua gamma MT, il marchio con tre diapason ha affidato le sue moto d’epoca a FasterSons. In questa gamma, abbiamo scelto la superba Abarth XSR 900, che vi consentirà il lusso (sì, si!),abbinando la vostra moto e la vostra auto al garage! Contate comunque€ 12.599,00 (prezzo del catalogo escluse opzioni e costi di revisione) per offrirvi questa serie speciale dotata da 3 cilindri 850cc del marchio e accessori specifici, come la marmitta Akrapovic e il suo suono melodioso.

Tante delle nostre preferite sono delle piccole cilindrate, che rendono questo segmento più attraente e accattivante. Per i più eccentrici secondo noi, lo Skyteam Ace (disponibile in 50 e 125cc), perfetta replica dell’Honda Dream 50, è offerto ad un prezzo più che conveniente: il 125 è venduto per 2.199,00 € (con 75 € di costo per la revisione da aggiungere)

 

La Hero 125, scrambler pronta per l’avventura con la sua sella corta, pneumatici chiodati e il suo bloccaruota.

La Hunt S in 125 o 250 cc, ispirata dalle vecchie inglese per quanto riguarda al look.

La Spirit 125, cafe racer con geni sportivi affermati.

Ognuno di loro ha la sua personalità, il suo stile. La loro finitura piuttosto sofisticata le rende oggetti di qualità, destinati a durare nel tempo.

Neo retro, FB Mondial Hipster 125 (crédits : F.B Mondial)

Al rango di neo retro con finiture esemplari, selezioniamo anche la simpatica F.B Mondial Hipster con il suo design davvero unico, degno dei migliori construttori. Disponibile in 125cc e 250cc (licenza A2 richiesta), questa “piccola” moto sconvolge l’ambiente delle neo retrò di piccola cilindrata, offre una personalità affermata con un look accostato e buone prestazioni con il suo motore Piaggio di 15 cavalli in 125 cc.

Il nostro articolo non ha lo scopo di presentarvi l’intera gamma neo retro, sarebbe una missione quasi impossibile, in quanto oggi esistono tanti modelli! Abbiamo scelto di presentare quelli che ci sembrano emblematici per quanto riguardo il loro aspetto, il loro successo commerciale o la loro storia … La tendenza neo retro è coniugata con moto dalle linee particolari, che si distinguono dalle altre … Ma nello stesso tempo anche con grande parte di personalizzazione. I produttori lo hanno capito offrendo ormai una gamma ricca e variegata di accessori per consentire a tutti di avere la propria moto, differente dalle altre.